News

24 Agosto 2020

Cantieri della cultura, nessuna disattenzione per il Mezzogiorno

Gentile Direttore,

In merito a quanto riportato nelle pagine de La Repubblica- articolo a firma De Seta del 22 agosto ‘Chi scorda il Sud delle Città d’Arte’ – il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo intende precisare che gli interventi messi in campo per superare la grave crisi del turismo interessano l’intero territorio nazionale senza alcuna discriminazione territoriale. Le numerose misure di sostengo che si sono succedute in questi mesi riguardano tutti i soggetti che, da nord a sud, vivono di turismo.

Riguardo alle città d’arte si precisa che l’intervento è stato costruito per ristorare le perdite degli esercizi commerciali aperti al pubblico che più stanno soffrendo della contrazione del turismo internazionale. Per definire la platea degli aventi diritto è stato individuato un parametro oggettivo che tiene conto delle presenze turistiche straniere in relazione alla popolazione residente. Questo indice non rappresenta una classifica delle città ‘più meritevoli di ricevere i contributi’, è solo la fotografia dell’incidenza della crisi che deriva dalla contrazione del turismo estero che, si ricorda, rappresenta la metà del turismo nel nostro paese. Nell’articolo viene inoltre citato il Piano Strategico “Grandi Progetti Beni Culturali” recentemente varato dal Ministero dopo aver avuto il parere favorevole della conferenza unificata Stato-Regioni e il passaggio al Consiglio Superiore dei beni Culturali. Viene criticato che la maggioranza di questi interventi sia ubicato nelle regioni del centro nord. Si dimentica tuttavia che il Piano strategico ha proprio il ruolo di riportare – ove possibile – equilibrio finanziario tra i corposi investimenti delle politiche di coesione, sia nazionali sia comunitarie, che prevedono l’allocazione di quasi tutte le risorse nel Sud (il Fondo Sviluppo e Coesione prevede un riparto pari all’80% alle Regioni meridionali e il 20% alle Regioni settentrionali) e, relativamente a quelle comunitarie in Campania, Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia.

Parlare di una disattenzione nei confronti del Mezzogiorno è pertanto del tutto fuori luogo.

Ufficio stampa Mibact

Cantieri della cultura, nessuna disattenzione per il Mezzogiorno

Contatti

Via di San Michele, 22 • 00153
Roma • Italia
C.F. 97888590581
Telefono:
+39 06 6723 4400
+39 06 6723 4423
+39 06 6723 4413


Comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale

Premio del Paesaggio del Consiglio d'Europa

Ultimi articoli

News 6 Ottobre 2020

MiBACT, pubblicato il bando per la candidatura italiana al Premio Paesaggio del Consiglio d’Europa

La Direzione generale Archeologia, belle arti e paesaggio – e segnatamente il Servizio V, “Tutela del Paesaggio” –, si occupa dell’attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio in particolare per ciò che riguarda l’art.

News 30 Settembre 2020

REFOCUS #2 Open call per progetti fotografici nell’Italia del post-lockdown

Una nuova selezione pubblica, promossa dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo in collaborazione con Triennale Milano e Museo di Fotografia Contemporanea, per individuare 20 progetti di artisti under 40 tesi a narrare l’Italia nel periodo post-lockdown, inteso nel senso più ampio di una condizione che, a partire dall’emergenza sanitaria, attraversa l’attualità per proiettarsi verso un futuro anche lontano.

News 22 Settembre 2020

GEP2020 – Il 26 settembre il Complesso monumentale di San Michele sarà straordinariamente aperto al pubblico

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2020, sabato 26 settembre dalle ore 19.

torna all'inizio del contenuto